Hotel Indigo Venice - Sant'Elena
Più opzioni
Prenota
  • Miglior Tariffa Garantita

Visitare una vetreria di Murano: l’arte del vetro, da vicino

Visitare una vetreria di Murano: l’arte del vetro, da vicino

Maggio 2021

Visitare l’isola di Murano è un’esperienza imperdibile che vi consigliamo di includere nel vostro viaggio a Venezia, principalmente per due motivi: prima di tutto, per apprezzare l’autenticità e i ritmi più lenti di una delle isole minori della Laguna. In secondo luogo – ed è il motivo principale per cui vi suggeriamo di inserire Murano nel vostro itinerario – per conoscere l’antica e prestigiosa arte della lavorazione e soffiatura del vetro. Una tradizione, tramandata nei secoli, che ha reso Murano ed i suoi capolavori famosi e richiesti in tutto il mondo.

Per permettere ai nostri ospiti di conoscere da vicino l’arte del vetro abbiamo ideato lo speciale pacchetto Discover. La formula, oltre ad alcuni vantaggi che contribuiranno a rendere il vostro soggiorno ancora più piacevole, include anche la visita alla celebre vetreria Venier, da raggiungere comodamente con taxi privato che vi verrà a prendere a pochi passi dall’hotel. In pochi minuti di navigazione arriverete all’attracco privato della vetreria, mentre per il ritorno vi sarà fornito un biglietto del vaporetto della durata di 24h. In questo modo potrete proseguire l’esplorazione della Laguna in massima libertà. Un’idea? Continuare la visita alla scoperta delle isole di Burano e Torcello.

La Vetreria Venier è la più grande ed importante di Murano. Assisterete prima di tutto ad una dimostrazione in fornace: a pochi metri da voi il maestro vetraio ed uno o più assistenti (originariamente chiamati servente e serventino) lavoreranno il vetro, realizzando alcuni pezzi unici a seconda delle commissioni in corso. Osserverete la lavorazione e la soffiatura del vetro da vicino, rimanendo incantati dalla maestria e dall’abilità di questi artisti. Non potrete fare a meno di notare gli strumenti del mestiere, i vasi contenenti polveri e decorazioni colorate e ovviamente i grandi forni, capaci di raggiungere una temperatura di circa 1500°C.

vetreria di murano

Per fornirvi qualche informazione un po’ più tecnica, sappiate che 1400°C è, circa, la temperatura di fusione del composto con cui si realizza il vetro, il cui elemento fondamentale è la silice. Il vetro viene poi fatto raffreddare, indicativamente fino a 1100°C, per essere lavorato. A questa temperatura, infatti, dallo stato liquido passa ad assumerne uno semi-solido, la consistenza ideale per essere modellato.

Alla dimostrazione seguirà una visita tra le sale espositive. La Vetreria Venier ospita un vero e proprio museo che raccoglie centinaia di capolavori in vetro di Murano dal valore inestimabile, realizzati in stili e periodi differenti, impiegando le tecniche più svariate. Sarete circondati da sculture e meravigliosi lampadari, me potrete anche considerare l’acquisto di pezzi più piccoli, come gioielli, vasi o i celebri goti (bicchieri) veneziani, uno degli articoli più apprezzati.

vetreria murano

Ad ogni singolo pezzo viene dedicata la massima attenzione in ogni dettaglio e sono proprio i dettagli a custodire l’unicità di ogni creazione, rivelando piccole differenze solo all’occhio più attento (anche se spesso non sono nemmeno visibili ad occhio nudo). Pensate che per le creazioni più complesse può essere necessario anche un mese di lavoro. L’antica arte del vetro di Murano non prevede stampi, forme prestabilite: l’artigianalità è proprio questa e l’unicità di ogni creazione è, senza dubbio, il valore aggiunto da celebrare e tramandare.

vetro di murano

mastro vetraio murano

cavallino veto murano

(Visited 33 times, 1 visits today)

Hotel Indigo Venice - Sant'Elena

Scopri anche