Hotel Indigo Venice - Sant'Elena
Più opzioni
Prenota
  • Miglior Tariffa Garantita

Isola della Giudecca: itinerario nella Venezia più autentica

Isola della Giudecca: itinerario nella Venezia più autentica

Giugno 2024

L’Isola della Giudecca è una delle isole che compongono la laguna di Venezia ed è situata a sud del centro storico della città, da cui è separata dall’omonimo canale. Lunga circa due chilometri, la Giudecca è nota per la sua tranquillità e per le spettacolari viste su Venezia che potrete ammirare dalle sue rive. Ma non solo: l’atmosfera pacifica e un po’ sonnolenta dell’isola nasconde in realtà diversi punti di interesse.

Isola della Giudecca: cenni storici

L’isola ha ricoperto ruoli diversi nel corso dei secoli. Nel Medioevo era conosciuta come Spinalonga, “spina lunga” in dialetto, per la sua forma allungata. Durante questo periodo l’isola era un’importante zona agricola, disseminata di orti e vigneti. Più tardi, nel Rinascimento, divenne un’area residenziale alla moda, abitata da nobili e ricchi mercanti che vi costruirono splendide ville e giardini. Con l’avvento dell’era industriale nel XIX secolo, l’isola subì una trasformazione radicale, diventando sede di fabbriche e cantieri navali.

giudecca venezia cosa vedere

Cosa vedere all’Isola della Giudecca

Oggi la Giudecca è una zona residenziale tranquilla e pittoresca che offre una prospettiva unica e meno turistica, nonché ormai rara, della vita veneziana.

Una delle principali attrazioni dell’isola è la Chiesa del Redentore, capolavoro di Andrea Palladio costruito nel XVI secolo come ringraziamento per la fine di una devastante epidemia di peste. Oltre ad essere un vero capolavoro dal punto di vista architettonico, custodisce anche opere dal valore inestimabile realizzate da Tintoretto, Veronese e Francesco Bassano. Ogni anno, nel terzo weekend di luglio, Venezia celebra la Festa del Redentore, con spettacolari fuochi d’artificio ed un ponte temporaneo di barche che collega la Giudecca alla città principale.

Altra chiesa che vi suggeriamo di visitare è la Chiesa di Santa Maria della Presentazione, comunemente chiamata Chiesa delle Zitelle, anch’essa progetto del Palladio. In origine venne costruita come parte di un complesso per l’educazione e l’assistenza alle giovani donne indigenti ed è un esempio affascinante di architettura rinascimentale.

Per chi ama l’arte moderna, la Giudecca ospita la Casa dei Tre Oci, un edificio neogotico che funge da spazio espositivo per mostre fotografiche ed artistiche. Il suo nome, che significa “Casa dei Tre Occhi”, deriva dalle tre grandi finestre che caratterizzano la sua facciata.

Passeggiando lungo le rive dell’isola si può ammirare una vista panoramica sul Bacino di San Marco e sulla parte più iconica di Venezia: un’inquadratura perfetta che include Palazzo Ducale e la Basilica di San Marco. L’atmosfera rilassata della Giudecca, che potrete assaporare tra calli silenziose e giardini nascosti, offre un piacevole contrasto con la frenesia turistica del centro storico.

Oltre alle attrazioni storiche e artistiche, la Giudecca offre diverse opzioni per gustare la cucina veneziana. Troverete numerosi ristoranti e osterie che servono piatti tradizionali a base di pesce fresco e altre specialità locali, spesso con terrazze affacciate sulla laguna.

casa dei tre oci

credits: fondazionedivenezia.org

Come arrivare all’Isola della Giudecca

Arrivare all’isola della Giudecca dal nostro hotel è veramente semplice. A bordo della linea 4.2 del vaporetto raggiungerete l’isola in appena un quarto d’ora e potrete scegliere se scendere alla fermata Zitelle o Redentore.

(Visited 25 times, 1 visits today)

Hotel Indigo Venice - Sant'Elena

Scopri anche